Mutui online  Mutui e Prestiti, guida e consigli per una scelta tranquilla.       
      | Home Page |      
Qui la Vostra Pubblicità, contattateci info@mutuobanca.com
  :: GUIDA AL MUTUO
  Guida, Aiuto, Consulenza
  Spese da Sostenere
  Mutuo Casa
  Mutui e Prestiti
  Mutuo Tasso
  Tasso Fisso
  Tasso Variabile
  Tasso Misto
  Tasso Zero
  Rata Mutuo
  Calcola Rata Mutuo
  Interessi Mutuo
  Agevolazioni Fiscali
  Mutuo Ipotecario
  Mutuo Fondiario
  Mutuo Agrario
  Mutuo alla Francese
  Mutuo Giovani - Sposi
  Mutuo Impresa
  Mutuo 100%
  Costruzione Casa
  Ristrutturazioni
  Glossario
  

:: BANCHE
 Banca Intesa
 Mutuo Abbey
 Mutui Woolwich
 Unicredit Banca
 Banca di Roma
 Banca Mediolanum
 Banca San Paolo
 Monte Paschi
 Mutui Fineco
 Banca Fideuram
 Banca Antonveneta
 BNL
 Credem



Trova il Miglior Mutuo consultando la nostra guida.

Tasso di Usura

26 Dicembre 2009: Modificata la soglia oltre il quale un tasso praticato sui mutui casi viene considerato usuraio (validità nel primo trimestre 2010), si passa per i mutui a tasso fisso dal precedente 6,69% al 8.04%, per i mutui a tasso variabile tale sogli viene fissata al 4,38 (al ribasso e in controtendenza rispetto al fisso); tali limiti sono stati fissati dal D.M.
Ricordiamo che la Banca d'Italia fissa tali limiti con scadenza trimestrale.
Un tasso molto alto e non giustificato da giusta causa (elevato costo del denaro) viene considerato usuraio quando si approfitta dello stato di necessità del richiedente (che non ha altre alternative valide alla sua necessità di denaro in contanti) per prestare denaro ad alto interesse.

I tassi normalmente praticati dalle banche sono determinati dal mercato e dallo spread di ciascuna banca e accettati consensualmente all'atto della firma del contratto di mutuo;



Recentemente il Legislatore ha aggiornato il concetto di tasso usuraio e prestito usuraio con una nuova legge, ogni trimestre vengono rilevati i tassi praticati dalle banche che erogano prestiti e da questi viene calcolato il tasso effettivo globale medio -valore che comprende tutte le commissioni e spese varie salvo imposte e tasse-; questo valore di riferimento viene pubblicato trimestralmente sulla Gazzetta Ufficiale.
Calcolo del tasso di usura: viene considerato di usura quel tasso di interesse che supera il tasso effettivo globale medio (TAEG) aumentato del 50%, in questo caso si verifica e si configura il reato di usura e si è obbligati a pagare solo gli interessi legali dal prestito ricevuto (stiamo parlando di società che prestano denaro e no privati - questi hanno un sistema diverso per il recupero crediti).

Da tenere in considerazione anche ilTEGM (Tasso Effettivo Globale Medio), un tasso che viene reso noto trimestralmente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (http://www.bancaditalia.it/vigilanza/contrasto_usura/Tassi/Tegm) per verificare se un tasso praticato da una banca può essere considerato usuraio o meno.
Per una verifica pratica si confronta il tegm specifico dei mutui in questo caso e lo si aumenta di un 50% e ci si accerta che quello richiesto dall società finanziatrice non sia superiore a tale somma; la norma prevede che il tegm deve essere affisso nei locali della società che eroga il credito (banca o agenzia di credito).



Normativa vigente tassi usurai

Nuova soglia dei tassi usurai

Legge antiusura 108/96

Tasso Soglia




Contratto preliminare | Documenti mutuo | Rogito |
Altre informazioni sui mutui | Agevolazioni fiscali |