Mutui online  Mutui e Prestiti, guida e consigli per una scelta tranquilla.       
      | Home Page |      
Qui la Vostra Pubblicità, contattateci info@mutuobanca.com
  :: GUIDA AL MUTUO
  Guida, Aiuto, Consulenza
  Spese da Sostenere
  Mutuo Casa
  Mutui e Prestiti
  Mutuo Tasso
  Tasso Fisso
  Tasso Variabile
  Tasso Misto
  Tasso Zero
  Rata Mutuo
  Calcola Rata Mutuo
  Interessi Mutuo
  Agevolazioni Fiscali
  Mutuo Ipotecario
  Mutuo Fondiario
  Mutuo Agrario
  Mutuo alla Francese
  Mutuo Giovani - Sposi
  Mutuo Impresa
  Mutuo 100%
  Costruzione Casa
  Ristrutturazioni
  Glossario
  

:: BANCHE
 Banca Intesa
 Mutuo Abbey
 Mutui Woolwich
 Unicredit Banca
 Banca di Roma
 Banca Mediolanum
 Banca San Paolo
 Monte Paschi
 Mutui Fineco
 Banca Fideuram
 Banca Antonveneta
 BNL
 Credem



Trova il Miglior Mutuo consultando la nostra guida.

Considerazione personali sui tassi.

Investimenti - Mutui

Rischio investimenti
La banca che vi concede un prestito fa un investimento, la rischiosità di tale operazione è legata alle modalità di concessione del finanziamento es : tipo di tasso, durata e importo.
L'elevata quantità di denaro in gioco impone all'istituto di credito di eseguire tutti quegli accorgimenti per proteggersi da "eventuali sorprese" future.
Il denaro concesso in prestito ai clienti viene "acquistato" dalle stesse banche pagando degli interessi (la media è data dall'Euribor); le due soluzioni possibili, tasso fisso e tasso variabile, generano una diversa "protezione" a copertura del rischio dell'investimento.
Paraddossalmente si vivono situazioni opposte, per la banca e per i clienti, nel caso di concessione dei mutui a diverso tasso.
Se la banca concede un mutuo a tasso variabile vive "sonni tranquilli", nel senso che anche se i tassi cambiano in corso d'opera, il tasso praticato viene aggiornato alle scadenze prestabilite maggiorato sempre dello spread pattuito; in poche parole nei confronti di questi prestiti le cose cambiano poco a cambiare dei tassi, le banche guadagnano sempre quanto previsto, è il cliente ad accollarsi l'oscillazione dei tassi.
Se la banca vi concede un mutuo a tasso fisso deve fare delle previsioni a medio lungo termine sulla situazione dei tassi, per il cliente la scelta del fisso è la garanzia di pagare una rata costante per tutto il periodo di restituzione, per la banca la concessione di un finanziamento a tasso fisso comporta la priorità di "proteggersi" da un eventuale aumento fuori misura dei tassi nel tempo; il criterio che ogni investimento comporta un rischio ( e la banca concedendovi dei soldi fa un investimento), la cui entità è proprorzionale all'aspettativa di guadagno, vige in questo tipo di operazione; il rischio può essere coperto quanto si vuole, ma tale copertura ha un costo proporzionale che riduce l'entità del guadagno.




Il fatto di pagare il tasso fisso maggiorato rispetto a quello variabile discende da qesta rischiosità per gli istituti di credito; le differenze di tasso fisso praticate dale diverse banche può essere attribuito al diverso spread praticato (diversi costi fissi e di gestione pratiche), difficilmente troverete istituti di credito disposti a sbilanciarsi su somme così elevate (migliaia di mutui concessi) pur di aumentare la clientela (disposti cioè a praticare un tasso fisso più basso correndo il rischio di un aumento futuro dei tassi).
Le banche hanno i loro analisti che danno indicazioni di massima delle condizioni di erogazione delle varie soluzioni di prestito: un tasso fisso a 10 anni è meno rischio di un tasso fisso a 30 anni, dunque il cliente deve pagare di più di interessi nel secondo caso.





Contratto preliminare | Documenti mutuo | Rogito |
Altre informazioni sui mutui | Agevolazioni fiscali |





Disposizioni in tema di Usura