Mutui online  Mutui e Prestiti, guida e consigli per una scelta tranquilla.       
      | Home Page |      
Qui la Vostra Pubblicità, contattateci info@mutuobanca.com
  :: GUIDA AL MUTUO
  Mutuo Casa
  Mutui e Prestiti
  Mutuo Tasso
  Tasso Fisso
  Tasso Variabile
  Tasso Misto
  Agevolazioni Fiscali
  Mutuo Ipotecario
  Mutuo Fondiario
  Mutuo Agrario
  Calcola Mutuo
  Rata Mutuo
  Interessi Mutuo
  Mutuo alla Francese
  Informazioni Mutui
  Costruzione Casa
  Ristrutturazioni
  Mutuo Giovani - Sposi
  Mutuo Impresa
  Mutuo 100%
  Tasso Zero
  Guida, Aiuto, Consulenza
  

:: BANCHE
 Banca Intesa
 Mutui Woolwich
 Unicredit Banca
 Banca di Roma
 Banca Mediolanum
 Banca San Paolo
 Monte Paschi
 Mutui Fineco
 Banca Fideuram
 Banca Antonveneta
 Banca d'Italia
 BNL
 Credem
 Altre Banche



Trova il Miglior Mutuo consultando la nostra guida.

RATA



Pagamento periodico, mensile-trimestrale-semestrale-annuale, per restituire una somma ricevuta in prestito. La rata si compone della quota interessi e della quotacapitale (vedi a lato).

Rata minima: allungando il periodo di restituzione del prestito la rata mensile scende di valore, esiste un valore minimo (a cui tendono le rate al tendere all'infinito del tempo di restituzione) al di sotto del quale non si potrà mai scendere; tale valore è detto rata minima e si calcola facendo: cifra avuta in prestito x % tasso fisso applicato/12.

Rata crescente: la somma tra la quota capitale e la quota interessi cresce al crescere del numero delle rate.

Rata decrescente: la somma tra la quota capitale e la quota interessi decresce al crescere del numero delle rate.

Rata costante: la somma tra la quota capitale e la quota interessi rimane uguale per tutta la durata di restituzione del mutuo.

Preammortamento: periodo iniziale del mutuo in cui le rate da pagare sono costituite da solo interesse sul capitale restante. Risulta utile quando il mutuatario non riesce inizialmente a pagare ancora per intero l'importo che la rata avrà a regime; si parla di preammortamento tecnico e preammortamento finanziario, nel primo caso è un aggravio di costo per il mutuatario per il gap di tempo che passa tra la stipula de mutuo e l'inizio del piano di ammortamento vero e proprio, quanto più distanti sono queste due date tanto maggiore sarà la cifra da pagare che esula dal taeg; nel caso del preammortamento finanziario, come detto in precedenza riguarda il periodo che precede il il pagamento del capitale vero e proprio, si pagano solo interessi e per questo la rata è meno salata di quella che sarà a regime.



Quale tipo di rata conviene scegliere: mensile, trimestrale, semestrale o annuale; se consideriamo un prestito casa con un tasso nominale del 5%, una rate semestrale comporterebbe un tasso effettivo del 5,06%, mentre per lo stesso mutuo con pagamento di rate mensili si avrebbe un tasso effettivo del 5,12%. Come orientano la clientela le banche? La stragrande maggioranza dei mutui casa sono con pagamento di rate mensili, quindi tutto a favore dell'istituto di credito.




Contratto preliminare | Documenti mutuo | Rogito |
Altre informazioni sui mutui | Agevolazioni fiscali |