Mutui online  Mutui e Prestiti, guida e consigli per una scelta tranquilla.       
      | Home Page |      
Qui la Vostra Pubblicità, contattateci info@mutuobanca.com
  :: GUIDA AL MUTUO
  Guida, Aiuto, Consulenza
  Spese da Sostenere
  Mutuo Casa
  Mutui e Prestiti
  Mutuo Tasso
  Tasso Fisso
  Tasso Variabile
  Tasso Misto
  Tasso Zero
  Rata Mutuo
  Calcola Rata Mutuo
  Interessi Mutuo
  Agevolazioni Fiscali
  Mutuo Ipotecario
  Mutuo Fondiario
  Mutuo Agrario
  Mutuo alla Francese
  Mutuo Giovani - Sposi
  Mutuo Impresa
  Mutuo 100%
  Costruzione Casa
  Ristrutturazioni
  Glossario
  

:: BANCHE
 Banca Intesa
 Mutuo Abbey
 Mutui Woolwich
 Unicredit Banca
 Banca di Roma
 Banca Mediolanum
 Banca San Paolo
 Monte Paschi
 Mutui Fineco
 Banca Fideuram
 Banca Antonveneta
 BNL
 Credem



Trova il Miglior Mutuo consultando la nostra guida.
cerca casa

Mutui per costruire casa o per case in costruzione



Comprare una casa da costruire (cd acquisto sulla carta - da progetto).
Le famose cooperative di soci che hanno l'obiettivo di costruire alloggi residenziali accessibili a molti (per i prezzi altamente competitivi), i costruttori, in alcuni casi, si rivolgono ai futuri proprietari per raccimolare soldi da utilizzare nella costruzione degli immobili (spesso, per il perdurare dei lavori e per gli aumenti dei costi, i lavori vengono sospesi o procedono a rilento rispetto ai tempi preventivati); nascono così le cooperative, si versano nel tempo delle quote, il piano va concordato, e le case vengono consegnate a termine dei lavori (molti hanno coronato il loro sogno in questo modo, tanti altri - forse troppi- hanno visto sfumare i risparmi di una vita perchè sono incorsi in una truffa ben architettata).
Acquistare una casa in costruzione: Comprare una casa tangibile è un conto, ma acquistarla quando ancora non esiste è tutto un'altra storia. Le imprese costruttrici (spesso in forma di cooperativa, dove gli acquirenti sono anche soci - questo potrebbe essere una sorta di minigaranzia) offrono soluzioni interessanti, a prezzi competitivi, e soprattutto promettono case nuove, senza i tipici problemi degli immobili datati con grosse spese di ristrutturazione. Il vantaggio non è solo quello del prezzo: durante la costruzione si possono apportare modifiche al progetto iniziale visionato del proprio appartamento: la disposizione di alcune stanze, il tipo di pavimenti o di mattonelle in bagno e in cucina, l'installazione di impianti particolari. Inoltre, anche se non è prima casa, l'IVA che si paga è agevolata: l'aliquota è del 10%. Bisogna però fare molta attenzione a qualche aspetto, che può influire notevolmente sull'opportunità dell'acquisto. Informarsi se il terreno appartiene al costruttore, in tal caso nessun problema. Se è stato ceduto solo il "diritto di superficie", questo vuol dire che alla fine della concessione (in genere non dura più di 99 anni) il terreno, compresa però la casa costruitavi sopra, ritorna in proprietà di chi lo aveva concesso (di solito il Comune). Questo capita spesso quando a costruire è una cooperativa.



COMPRARE CASA


I pagamenti vanno di pari passo con lo stato di avanzamento dei lavori, specialmente se l'acquirente ha accettato l'accollo del mutuo, cioè si è sostituito, per la quota che gli compete, al mutuo che il costruttore ha stipulato con una banca per ottenere il finanziamento della costruzione (accertarsi che le rate servano effettivamente al pagamento del debito contratto) - attenzione a questa catena debitoria e alla vostra posizione.
Quando si tratta di una cooperativa, i prezzi sono ancora più vantaggiosi perché non possono sforare per legge un tetto (fissato dall Comitato per l'Edilizia Residenziale). Con le cooperative a proprietà divisa, finita la costruzione, gli acquirenti-soci si trasformano in normali condomini. Nella cooperativa a proprietà indivisa, invece, ai soci è riconosciuto solo il diritto di godere della casa, che non potranno mai vendere. Oltretutto, questo diritto non dura per sempre, e dopo qualche decennio ritorna alla cooperativa. L'impresa che costruisce deve essere solida e consolidata: sono frequenti i casi di costruttori indebitati che, fallendo, hanno fatto perdere ai loro acquirenti i soldi versati frutto deli risparmi di una vita, anche a costruzione quasi ultimata dopo decenni di ritardi. Vi consigliamo di prendere quante più informazioni possibili sulla solidità dei costruttori es. al Bollettino dei Protesti per vedere se l'impresa risulta con assegni o cambiali protestate. e per maggiore sicurezza rivolgersi a una società di informazioni commerciali per avere una nota informativa sull'impresa in questione.



Mutuo Edilizio

Come cercare di evitare di incorrere in fallimenti immobiliari


Imposte per chi acquista da impresa entro 4 anni dall'ultimazione dei lavori: prima casa: iva 4%, imposta di registro 168 euro, imposta ipotecaria 168 euro e imposta catastale 168 euro (imposta sostitutiva del 0,25%); seconde case: iva 10%, imposta di registro 168 euro, imposta ipotecaria 168 euro e imposta catastale 168 euro (imposta sostitutiva del 2%).

Imposte per chi acquista da impresa dopo 4 anni dall'ultimazione dei lavori (l'iva non si paga più): prima casa: imposta di registro 3%, imposta ipotecaria 168 euro e imposta catastale 168 euro (imposta sostitutiva del 0,25%); seconde case: imposta di registro 7%, imposta ipotecaria 2% e imposta catastale 1% (imposta sostitutiva del 2%).




Contratto preliminare | Documenti mutuo | Rogito |
Altre informazioni sui mutui | Agevolazioni fiscali |