Archivio mensile:ottobre 2012

Opzione swap per i mutui a tasso misto

Ricordiamo che ogni opzione richiesta ed aggiunta ad un contratto di mutuo casa ha un costo in termini di interessi che viene scaricato sul cliente finale, spesso queste soluzioni a tasso misto consentono un limitato numero di passaggi (a scadenze temporali predefinite, ad esempio dopo 5 anni) a tasso diverso nel corso della restituzione della cifra ricevuta. Quando il mutuatario che parte a tasso variabile decide di passare a tasso fisso lo fa perchè molto probabilmente i tassi di interesse sono al rialzo e la rata rischia di diventare pesante, ma già a questo punto è aumentato anche il tasso fisso e quindi la convenienza è sostituita dalla sola certezza che la rata non cambierà più in futuro, in realtà un tasso misto diventa un tasso di interesse utile per poter raddrizzare un mutuo in via di restituzione solo se il cliente è libero di passare quante volte vuole da una soluzione ad un altra, non esistono però prodotti finanziari del genere in commercio.
Mutui casa : http://www.mutuobanca.com

Mutuo liquidità

Sono dei mutui che consentono di ottenere denaro liquidio portando in garanzia (con copertura ipotacaria di primo grado) un casa già di proprietà, solitamente si può ottenre una cifra che sfiora il 50% del valore stimato dell’immobile, un vincolo necessario è che la casa deve avere una destinazione ad uso abitativo (non può essere uno studio o altro).

Rinegoziare un mutuo casa

La rinegoziazione di un mutuo casa in essere può essere richiesta da un mutuatario alla propria banca, quest’ultima viste le mutate esigenze del cliente può decidere in tutta autonomia se accettare o meno un’operazione finanziaria del genere; la rinegoziazione prevede una ridiscussione delle condizioni previste per il mutuo in termini di tassi e spese che sia più congrua alle mutate condizioni di mercato, può essere un alternativa amichevole alla surroga che invece sposta il mutuo ad altra banca. Il cliente che chiede una rinegoziazione del mutuo probabilmente è in difficoltà per il pagamento della rata, la banca a questo punto deve decidere come regolarsi per questo credito per non deteriorarlo e rischiare di ritrovsrsi un cliente insolvente (la scelta dipende anche da quanto è stato restituito rispetto al capitale erogato, chiaramente una situazione del genere che si presenta dopo poche rata pagate mette la banche nelle condizioni di rivedere gli accordi per non ritrovarsi un capitale garantito da ipoteca inferiore al capitale residuo, ricordiamo che le case sono in un periodo di svalutazione che si sta accentuando al ribasso).  Mutui casa: http://www.mutuobanca.com