Archivio mensile:luglio 2012

Acquistare casa senza mutuo

In molti ci chiedono come si possa acquistare una casa dal valore di qualche centinaio di migliaia di euro senza chiedere un mutuo, in effetti la stretta sul credito delle banche (minore disponibilità a concedere mutui casa a soggetti che non posseggono esattamente determinati requisiti a garanzia della somma richiesta), l’abbassamento dell’ltv – loan to value, la cifra in percentuale al valore stimato dell’immobile che la banca è disposta a concedere in caso di esito positivo della richiesta (prima si poteva andare anche oltre il 100% in caso di ristrutturazione combinata all’acquisto, ora si arriva a stento al 50%), complicano e non poco la vita all’acquirente che non dispone dell’intera cifra in contanti.
Una soluzione che potrebbe avvicinare l’esigenza del venditore, che non trova acquirenti, e acquirente è un prestito cambializzato dilazionato in 5-10 anni, una somma cioè che viene pagata a scadenza annuale e garantita da cambiali, questa soluzione chiaramente deve essere accettata dal venditore che a differenza del mutuo (dove il denaro gli viene consegnato tutto e subito al momento del rogito) si vedrebbe dilazionata nel tempo l’entrata in denaro genarata dalla vendita. Chiaramente anche il venditore è cosciente che alle condizioni attuali del mercato è molto difficile trovare acquirenti potenziali che riescono a coprire in contanti cifre elevate.
Ricordiamo che in caso di prestito cambializzato le cambiali devono riportare il bollo altrimenti non rappresentano un titolo immediatamente esecutivo, i bolli hanno un costo del 12 per mille dell’importo della cambiale stessa.
Mutui casa : http://www.mutuobanca.com

Tipi di Mutui

Mutuo cambiario:  è un mutuo che viene erogato emettendo a garanzia delle cambiali
Mutuo chirografario: mutuo non assistito da garanzie reali
Mutuo con opzione: clausola che consente al mutuatario di varire il tasso una o più volte durante la restituzione, solitamente si passa dal variabile al fisso o viceversa, è una forma di garanzia per il cliente ed ha un costo che viene scaricato sul tasso di interesse praticato.
Mutuo feneratizio: è semplicemente un mutuo che produce interessi sulle somme erogato, in pratica ogni mutuo è da considerarsi tale.
Mutuo fideiussorio: assistito da una garanzia costituita da una fideiussione
Mutuo ipotecario: è un mutuo assistito da una garanzia costituita da un’ipoteca di primo grado sull’immobile oggetto della compravendita.
Mutuo obbligatorio: un soggetto si impegna ad erogare un mutuo ad un altro senza stipula di alcun contratto.
Mutuo di scopo: in questo tipo di mutuo il mutuatario ha l’obbligo di utilizzare la rivenienza dell’erogazione per una finalità per precisa (in molti casa per esempio per l’acquisto di un immobile), chi eroga per assicurarsi che la destinazione del denaro sia quella pattuita lo fa  intestando il denaro direttamente alla persona che vende il bene (chi vende la casa).
Mutui casa : http://www.mutuobanca.com
 

Mutuo al supermercato

Dopo le farmacie nei supermercati ecco i prestiti e i mutui in uno spazio dedicato al credito, le catene degli iper sembra fare sul serio e si lanciano aprendo nei punti vendita delle vere e proprie banche specializzate nei finanziamenti; Carrefour per esempio ha aperto nel 2011 23 “filiari” e già sono pronte altre 7 entro il 2012, sono tutti soggetti autorizzati dalla banca d’Italia all’intermediazione finanziaria, parliamo per adesso di “banca Carrefour che oltralpe già ha raccolto un miliarod e mezzo di euro. Punto di forza del sistema iper-credito sono i tassi particolarmente vantaggiosi e la possibilità di operare durante l’orario di apertura dei centri commerciali che vanno oltre ogni possibilità delle banche convenzionali (vedi per esempio le aperture domenicali). In precedenza solo la coop  tirreno si era affacciato al mondo del credito col suo “prestito sociale”, un vero e proprio libretto di risparmio riservato ai soci coop allo scopo di formare capitali da destinare all’erogazione di finanziamenti che i canali convenzionali escludono (richiedenti che non hanno tutti i requisiti necessari a garanzia della somma, ad esempio per un lavoro precario o per un reddito non sufficiente).